Bilbao. Kandinsky al Guggenheim: alle origini dell’astrazione

6 Aprile 2021
27

Il Guggenheim ospita in collaborazione con BBVA Foundation una mostra antologica di Kandinsky, interamente realizzata con i dipinti della fondazione newyorkese. Spaziando da Mosca a Parigi, passando per Monaco e Berlino, l’esposizione accompagna lo spettatore attraverso le tappe fondamentali della sua vita e della sua poetica. Un viaggio affascinante verso la progressiva smaterializzazione dell’immagine figurativa, alla ricerca di derive astratte. Convinto che l’arte sia in grado di trasformare l’essere umano e la società, Kandinsky lotta contro i valori estetici tradizionali e afferma il diritto delle necessità interiori di rivelarsi. “Punto, linea e superficie” non è quindi solo il titolo di un saggio, ma un vero e proprio manifesto. Fino al 23 maggio. A cura di Megan Fontanella.

www.guggenheim-bilbao.eus 

L'Autore

3 Post

Elena Caverzan è dottoressa in Conservazione e Gestione dei Beni e delle Attività Culturali a Venezia e sta completando la specializzazione in Storia dell’Arte Contemporanea. Ama la musica classica, l’equitazione, la letteratura russa e i film della Disney. Il suo motto è “se non sei poeta, sii poesia”. PS. Tiene la rubrica “Aste/Auctions” per AW ArtMag.

Articoli Correlati

Articoli Recenti

I più letti di oggi

PARTNER